Stupida abitudine

Stupida abitudine
cercare di capire.
Smettendo di sentirti
persino respirare.

Le parole sanno fare
un rumore infernale.
Eco su eco, il tamburo
è in fondo al mare.

Pietà ragazzina!
Chiede il corpo maltrattato.

Fertilità, possanza.
Felicità possibile
a portanza, mobilità.

Alle volte penso
si è inventato ogni cosa,
nel panico.

Perché la pelle
mi tirava la carne
all’anima di tutto.

E faceva paura.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...