Gabinetto (Touchè)

Mi riempivo la testa di castagne.
“Castagne, castagne, castagne”

per non pensare.

E lei chissà come mi aveva vista,
mi pensava con le tasche enormi.
Facendo un tanto al chilo,
un sacco di fortuna.

E invece no.

Era che erano o sembravano nudi,
in piazza, tutti i pensieri.

E riempirsi la testa di castagne,
sì, sembrava una buona idea.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: