Vaso, terra, acqua e radici

E sarai lì a dirti che già lo sapevi. Che non l’avevi nemmeno sperato. Sorridi dell’istante ceduto a quel pensiero. Ma adesso resta. Mette tristezza, è amaro, sapersi  capaci di tanta, così tanta, rassegnazione. Appassiscono le rose recise, muore tutto ciò che perde e non sa, più, metter radici. Ma la rosa del babbo l’hoContinua a leggere “Vaso, terra, acqua e radici”